Assistenza Ordini: 0835 848180 ordini@oliotrisaia.com

Raccolta e Lavorazione, Olio Extravergine di Oliva Lucano

Qui di seguito le vari fasi per ottenere il vero Olio Extravergine Lucano!

Raccolta delle Olive

Avviene mediante la brucatura a mano, e con l’ausilio di scuotitori o vibratori. Le olive vengono fatte cadere su reti posizionate sotto gli alberi solo al momento della raccolta. Non vengono mai utilizzate olive che cadono spontaneamente dagli alberi, che comprometterebbero le caratteristiche organolettiche dell’olio. Le olive, raccolte in casse o cassoni, vengono portate immediatamente al frantoio, dove vengono classificate. Viene assegnato un ordine di arrivo, che viene mantenuto fino alla fase di lavorazione.

Defogliazione

Le olive, che arrivano all’oleificio in casse o cassoni, vengono immesse in una tramogia e da qui trasportate da un nastro al defogliatore, che provvede ad eliminare tutti i residui e a defogliare i frutti.

Lavaggio

Successivamente un nastro conduce le olive defogliate alla lavatrice.

Frangitura e Molitura

Le olive passano quindi in una seconda tramogia, e da qui giungono alle macine (molazze) in granito che, per la preparazione della pasta, frantumano le olive, oppure si può scegliere un frangitore meccanico a lenti giri, per una regolare frangitura senza nessun incremento significativo della temperatura della pasta, a seconda della varietà da trasformare e dal prodotto che si vuole ottenere.

Gramolatura

La pasta di olive che proviene dalle macine viene inviata in gramole con vasche chiuse rivestite in acciaio inox per ridurre al minimo possibili contaminazioni da metalli pro-ossidanti, dove viene continuamente e lentamente rimescolata. In questa fase, mantenuta sempre a temperatura controllata, le goccioline d’olio si riuniscono in gocce sempre più grandi e cominciano a separarsi spontaneamente dall’acqua e dalla parte solida.

Spremitura

La spremitura a freddo consente di mantenere inalterate le caratteristiche nutrizionali e fisiche dell’olio extravergine di oliva, conservando intatte le proprietà e potenziando i benefici che ne derivano una volta consumato.

Separazione

Una volta pronta la pasta di olive, si procede alla fase di estrazione vera e propria, durante la quale avviene la separazione delle tre componenti della pasta, ossia sansa, acqua di vegetazione e olio. La separazione avviene con il metodo continuo: la pasta viene immessa in un decanter, che ha il compito di separare i tre componenti. La sansa viene trasportata in un deposito attraverso delle coclee.

Stoccaggio

L’olio, proveniente dal decanter, viene inviato ad un separatore verticale che elimina le ulteriori particelle sia solide che liquide, ottenendo così un prodotto pulito e profumato, quindi viene trasferito tramite una “pesa olio continua” in apposite cisterne in acciaio inox di varie capacità dove viene stoccato il prodotto monovarietale, conservato in azoto, a temperatura costante tra i 10 e 20 °C.

Controllo di Qualità

L’olio viene periodicamente travasato, monitorato e controllato nel laboratorio chimico interno, dove vengono effettuate le analisi e le verifiche sulla qualità del prodotto.

Imbottigliamento

Vengono utilizzati impianti di ultima generazione per l’imbottigliamento e confezionamento olio, in bottiglie e lattine, di qualsiasi tipo, capacità e formato. Dopo l’imbottigliamento il prodotto viene stoccato in locali sottoposti a sistemi d’impianto di temperatura controllata, per la vendita all’ingrosso o al dettaglio nei Punti Vendita.